Ospedali

Sala d'operazione in un ospedale

Nel caso di degenze ospedaliere i cui costi sono coperti dall’assicurazione di base, le casse malati concordano con gli ospedali importi forfettari. Conformemente alla legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal), di norma vanno fissati importi forfettari riferiti alle prestazioni erogate. Le tariffe ospedaliere si rifanno inoltre alla remunerazione degli ospedali che forniscono la prestazione tariffata assicurata obbligatoriamente, nella qualità necessaria, in modo efficiente e vantaggioso (art. 49 cpv. 1, 5° periodo LAMal). Le tariffe vanno pertanto sottoposte a un benchmarking e devono sempre e comunque essere approvate dal governo cantonale. Quest’ultimo può tra l’altro intervenire fissandone esso stesso l’importo se le parti contraenti non riescono ad accordarsi. Tuttavia, prima di poterle approvare o stabilire, il governo cantonale deve fare controllare le tariffe dalla Sorveglianza dei prezzi.

Dal momento che i costi delle degenze ospedaliere costituiscono il fattore che più incide a livello di sistema sanitario, la Sorveglianza dei prezzi esercita in modo molto attivo il suo diritto formale di emanare raccomandazioni. L’aspetto più importante di questa attività è dato dal controllo delle tariffe nell’assicurazione di base. Sul piano metodologico, la Sorveglianza dei prezzi si riferisce ai dati sui costi e sulle prestazioni ed effettua un benchmarking.

Settore somatico acuto

Nel settore somatico acuto è stato introdotto, nel 2012, un nuovo sistema tariffario nazionale denominato SwissDRG (Swiss Diagnosis Related Groups), che si applica alle degenze ospedaliere per malattie somatiche acute. I trattamenti che rientrano in questo ambito sono quindi classificati in gruppi, a ognuno dei quali è attribuito un peso relativo dei costi (cost-weight). Questi gruppi sono riportati nel catalogo degli importi forfettari per caso, che è valido per tutta la Svizzera e viene aggiornato ogni anno. Ciò significa che il peso relativo dei costi relativo a un determinato caso è lo stesso in tutti i Cantoni. Per calcolare il rimborso cui si ha diritto per una data prestazione, il cost-weight viene moltiplicato per il prezzo di base (baserate) di un ospedale. Il prezzo di base, che corrisponde all’indennizzo per un caso standard, è negoziato di volta in volta tra l’ospedale e gli assicuratori e dev’essere approvato o fissato dal Cantone. Dato che il cost-weight varia in funzione del trattamento, i prezzi di base di tutti gli ospedali possono essere messi a confronto gli uni con gli altri. Il Sorvegliante dei prezzi effettua ogni anno un benchmark e formula raccomandazioni rivolte ai governi cantonali.

Psichiatria

Dall’inizio del 2018, i trattamenti psichiatrici stazionari destinati agli adulti sono fatturati in base a una nuova struttura tariffaria nazionale, denominata TARPSY, che dal 1° gennaio 2019 viene utilizzata anche nel settore della psichiatria infantile e adolescenziale. In funzione della diagnosi principale, del grado di gravità della malattia, delle diagnosi secondarie, dell’età e di altri fattori, i pazienti vengono assegnati a un dato gruppo di costi psichiatrici (PCG). Le cure vengono rimborsate con importi forfettari giornalieri riferiti alle prestazioni, che diminuiscono con il prolungarsi del soggiorno. L’importo del rimborso è calcolato moltiplicando il cost-weight giornaliero per il numero di giorni e il valore base di remunerazione giornaliero (detto anche prezzo di base) della clinica in questione. Analogamente a quanto avviene per il settore somatico acuto, il prezzo di base è negoziato tra la clinica e gli assicuratori e approvato o fissato dal Cantone. Anche per le prestazioni psichiatriche il Sorvegliante dei prezzi effettua ogni anno un benchmark nazionale e formula raccomandazioni rivolte ai governi cantonali.

Riabilitazione

Anche nel settore della riabilitazione stazionaria si prevede di introdurre, nel 2022, una struttura tariffaria unitaria per tutta la Svizzera denominata ST Reha.

Ulteriori informazioni

Studi

Racommandazioni

SwissDRG - Empfehlung des Preisüberwachers (PDF, 1 MB, 17.06.2010)Empfehlung des Preisüberwachers zum Gesuch um Genehmigung des Vertrags vom 2. Juli 2009 über die Einführung der Tarifstruktur SwissDRG im Bereich der obligatorischen Krankenversicherung OKP zwischen H+, Santésuiss und GDK

https://www.preisueberwacher.admin.ch/content/pue/it/home/temi/sanita/ospedali.html