SSR

SSR

Il Sorvegliante dei prezzi ha diritto di esprimere raccomandazioni al Consiglio federale sull’importo del canone radio-tv (in virtù dell’art. 68a cpv. 3 della legge federale sulla radiotelevisione del 24 marzo 2006 LRTV e dell’art. 14 della legge sulla sorveglianza dei prezzi LSPr) e lo ha già fatto a più riprese. Nella maggior parte dei casi il governo ha adottato, anche se magari solo in parte, le sue proposte di adeguamento.

Come annunciato dal Consiglio federale il 18 ottobre 2017, dal 1° gennaio 2019 l’importo del canone radio-tv scenderà a 365 franchi all’anno, principalmente perché tutte le economie domestiche pagheranno un canone “generalizzato”, indipendentemente dal possesso di un apparecchio ricevente. È da quasi dieci anni che il Sorvegliante dei prezzi caldeggia questa revisione del sistema di incasso. La sua raccomandazione sul calcolo del canone dal 2019 in poi, indirizzata al Consiglio federale il 12 settembre 2017, è stata parzialmente accolta: stando alle previsioni del 2017, il canone dovrebbe diminuire ulteriormente di 10-20 franchi per economia domestica/anno nel 2021 e 2022.

Ulteriori informazioni

https://www.preisueberwacher.admin.ch/content/pue/it/home/temi/diversi/ssr.html