Spese di sdoganamento

Spese di sdoganamento

Le spese di sdoganamento sono costi giustificati dal lavoro di sdoganamento svolto dal trasportatore (Posta o spedizioniere privato). Tutte le merci provenienti dall’estero devono essere presentate alla dogana per la riscossione dell’IVA e degli eventuali dazi. Solo l’adesione del nostro Paese a un’unione doganale permetterebbe di derogare a questa regola. I costi di sdoganamento, che risultano dalle prescrizioni statali, costituiscono un importante ostacolo all’importazione diretta di merci di valore modesto. Siccome questi costi possono talvolta risultare superiori al valore della merce, la Sorveglianza dei prezzi ha ricevuto numerose denunce in proposito nel corso di questi ultimi anni. Nell’ambito delle sue ricerche il Sorvegliante dei prezzi ha avuto contatti con l’Amministrazione federale delle dogane, la Posta, corrieri e spedizionieri privati e il Dipartimento federale delle finanze.

Le spese di sdoganamento sono particolarmente problematiche quando i beni spediti hanno un valore ridotto. Al fine di arginare tali costi, la Sorveglianza dei prezzi è giunta a una composizione amichevole ad esempio con DHL Express, con la Posta per quanto concerne le tariffe di GLS, EMS e Posta, con TNT Swiss Post e con DPD Svizzera SA. Gli accordi in questione consentono un’importante riduzione dei costi di sdoganamento per piccoli invii. Prima di effettuare un ordine d’acquisto su Internet è comunque importante informarsi sullo spedizioniere e i prezzi che applica, in particolare per lo sdoganamento.

La revisione dell’ordinanza sulle dogane, entrata in vigore il 1° agosto 2012, lascia lo spedizioniere libero di applicare o meno la procedura di sdoganamento semplificata. Tuttavia, se constata che i costi di sdoganamento fatturati da uno spedizioniere sono troppo elevati rispetto alle tariffe di altri spedizionieri, il Sorvegliante dei prezzi può chiedere all’Amministrazione federale delle dogane di intervenire, obbligando lo spedizioniere ad applicare la procedura semplificata, meno costosa. La Sorveglianza dei prezzi ritiene che questa misura dovrebbe spronare gli spedizionieri a ridurre le loro tariffe di sdoganamento.

I costi di sdoganamento per i piccoli invii potrebbero essere ridotti anche tramite l’innalzamento del livello di franchigia IVA, più volte chiesto dal Sorvegliante dei prezzi.

Ulteriori informazioni

Documentazione

Pubblicazioni


Studi

Administrierte Preise (PDF, 155 kB, 25.07.2006)Rechtssituation, Ökonomie und Inventarisierung
Bericht der Preisüberwachung an das Eidgenössische Volkswirtschaftdepartement


Accordo amichevole


Comunicati

22.01.2009 - Conferenza stampa annuale del Sorvegliante dei prezzi 2008 (PDF, 33 kB, 22.01.2009)Sotto la lente tasse e contributi, aziende parastatali e costi della salute


Newsletter

https://www.preisueberwacher.admin.ch/content/pue/it/home/themen/hochpreisinsel---preispolitik/zollabfertigungsgebuehren.html